Just One Look Great NonProfits badge  
Subscribe to our free newsletter.

Il Metodo Just One Look (Un solo sguardo): Istruzioni Complete


english português        

 

Preparazione: Muovere la tua attenzione dove vuoi

Questo esercizio ti preparerà a guardare a se stesso, cioè il primo passo nel metodo Just One Look (Un solo sguardo).

Inizia praticando L'Esercizio dell'attenzione auto-diretta per imparare a controllare la tua attenzione. Questo è difficile per tutti, ma soltanto perché non ci siamo abituati. Il più delle volte nemmeno sappiamo di poter controllare la nostra attenzione. Ma te lo assicuriamo: puoi farlo.

Siediti, chiudi gli occhi, e concentrati soltanto sulla sensazione dell'aria che esce ed entra dal tuo naso. Passa un po' di tempo cercando di sentire soltanto questo. 10 minuti. Puoi anche fare soltanto questo la prima volta.

La volta successiva prova a contare le espirazioni. Ogni volta che l'aria esce dal tuo naso, conta silenziosamente nella tua mente. Con la prima espirazione, dì a te stesso silenziosamente: 1; con la seconda espirazione: 2. Finché non arrivi a 10.

Ora, probabilmente non riuscirai ad andare oltre 1 o 2, senza essere distratto dai tuoi pensieri. Per esempio, potresti trovarti a pensare che questo esercizio è stupido e che non ce la farai mai. O che è troppo facile, e quindi comunque a cosa servirà?

Quando ti accorgi che stai pensando e non stai facendo l'esercizio fermati, non criticarti, non dire a te stesso che non puoi farcela, eccetera. Fermati e immediatamente dirigi la tua attenzione sul respiro e ricomincia a contare dal numero 1. Nessun giudizio.

Il punto non è arrivare fino a 10; il punto è accorgerti quand'è che ti allontani dal punto di concentrazione (il respiro) e poi immediatamente scegliere di tornare alla sensazione del respiro nelle narici. È questo movimento conscio e deliberato che conta.

Prenditi almeno 10 minuti al giorno per fare questo esercizio, quando ti svegli o quando vai a dormire o in entrambi i momenti. Usa un cronometro così saprai quando il tempo è trascorso.

Potresti trovarti a ripartire ancora e ancora da 1 per un po' di tempo. Questo è assolutamente normale, non sforzarti troppo, sii paziente con te stesso. Sembra davvero difficile da fare all'inizio. Man mano che diventa più facile diventerai capace di contare fino a numeri più alti e lo farai più spesso. Non ci vorrà molto prima che inizi a vedere il beneficio di questo esercizio nella tua vita.

Fallo per un paio di settimane. Quando ti senti sicuro di avere acquisito un po' di controllo sulla tua attenzione procedi al Passo Uno.

Passo uno: Guardare a te stesso

Nello stesso modo in cui hai diretto la tua attenzione sulla sensazione del respiro che entra ed esce dalle tue narici dirigi ora l'attenzione all'interno, cercando quella debole sensazione di come ti fa sentire l'essere te. Ciò che chiami “me”.

Quello che stai cercando qui è la semplice essenza di te. Non i pensieri o le emozioni che nascono e muoiono dentro di te o qualsiasi altra idea sulla tua natura che puoi aver ascoltato o di cui puoi aver letto.

Il semplice atto di guardare dentro, all'essenza di te stesso, quella sensazione che tu chiameresti “me”, automaticamente dissolve lo sfondo di ansia, sfiducia e insoddisfazione che rappresenta l'esperienza della vita per molti di noi.

Un solo sguardo è davvero sufficiente se viene fatto bene. Ma dato che questo è un movimento non comune dell'attenzione e non ci siamo abituati, è difficile dire se lo hai fatto bene oppure no. Ti consigliamo di continuare a provare ad avere un assaggio, una sensazione dell'essenza di te stesso ogni volta che sentirai il desiderio di farlo. Fallo finché non sarai soddisfatto. Non ti nuocerà e anzi ti darà un po' di sollievo e un luogo sicuro dove poggiare la tua attenzione. Nel tempo perderai semplicemente interesse nel praticare l'atto di osservare te stesso perché in effetti resterai lì tutto il tempo.

Passo due: L'Esercizio dell'attenzione auto-diretta

Dopo questo primo sguardo potresti fare esperienza di una sensazione di sollievo, leggerezza, e di una sensazione che tutto sta andando veramente bene nella tua vita per qualche giorno, per settimane o anche per mesi. Dopodiché potrebbe esserci un periodo di confusione, difficoltà psicologiche nelle quali vecchi schemi di pensiero e vecchi comportamenti potrebbero riapparire.

Non devi fare niente per cercare di sopprimere questi meccanismi psicologici malati perché l'unico modo che hanno di vivere è attraverso l'energia che gli dai con la tua attenzione.

Il miglior modo di attraversare questo difficile periodo è di continuare la pratica giornaliera dell'attenzione auto-diretta. Questa pratica ti aiuterà a rafforzare il tuo controllo su ciò a cui fai attenzione e ti aiuterà a sviluppare la fiducia in te stesso.

Dopo un po' di tempo di questa pratica, se fai attenzione, ti accorgerai che ora c'è uno sottile spazio tra te i tuoi pensieri e le tue emozioni. Ci sarà abbastanza spazio per vederle per ciò che sono. Sono solo pensieri. Non sono te. Li puoi guardare e puoi decidere di non dar loro attenzione. Nel tempo quello spazio crescerà.

You'll find more detailed instructions for the Self-Directed Attention Exercise here.

Come potete vedere, le istruzioni sono molto semplici. Se puoi dimenticare tutto ciò che sai per un po e concentrarti semplicemente sulla base delle istruzioni, sarai bene. Ma anche le istruzioni più semplici possono essere fraintese a causa delle idee e dei concetti precedenti che tutti noi stiamo portando in giro. Potete trovare aiuto e supporto da John Sherman, entrando in rete ogni mercoledì, avendo una sessione privata con John e postando nel Forum Just One Look. Se non sei sicuro di aver seguito le istruzioni, non esitate a chiedere aiuto.

Lookers Tell Their Stories (I lookers raccontano le loro storie) Il nostro nuovo libro contiene 125 testimonianze di persone di tutto il mondo che hanno usato il metodo Just One Look per eliminare il fondamento della paura che è alla base della mente per molti di noi, e stanno facendo esperienza della vita in un modo del tutto nuovo e inaspettato. Scarica il tuo ebook oggi.


Usare l'attenzione auto-diretta nella vita quotidiana

Dopo aver praticato L'attenzione auto-diretta per un po’, inizia a usare la tua attenzione per aiutare la guarigione della tua mente.

Durante questo periodo di guarigione potrebbero sorgere nella mente pensieri disturbanti, vecchi schemi di reazione a determinate situazioni.

Arriveranno molti pensieri che proveranno a distrarti da questo lavoro, pensieri di dubbio, sconfitta, disperazione, paura, rabbia etc. Ogni pensiero che non offra una soluzione pratica ad un problema pratico in questo momento è irrilevante, ed è bene ignorarlo spostando l'attenzione da un'altra parte.

Sposta l'attenzione dal pensiero e mettila sulla sensazione del respiro, come appreso con la pratica dell'attenzione auto-diretta. Fai questo molte volte, tante volte quante ne hai bisogno e per tutto il tempo in cui puoi mantenere l'attenzione lì. A questo stadio non hai più bisogno di contare i respiri. Semplicemente sposta l'attenzione via dal pensiero, sulla sensazione del respiro.

Un pensiero disturbante può essere collegato a una sensazione corporea. Questo movimento dell'attenzione può anche aiutare con i fastidi nel corpo. Sposta l'attenzione sulla sensazione e sull'esperienza direttamente, senza dargli un nome o senza provare a cercare di liberartene. Sentila completamente per tutto il tempo che puoi.

Puoi alternare fra lo spostare l'attenzione sulla sensazione del respiro e lo spostare l'attenzione alle sensazioni disturbanti nel corpo. Fai esperimenti. Per favore facci sapere come va il processo per te. Spesso accade che una persona inizia la pratica, non nota risultati immediati e si dimentica di farla. Ti assicuriamo che il processo andrà avanti in maniera subconscia anche se pensi che non stia lavorando. E se non sei consapevole di ciò che ti sta accadendo è molto probabile che dovrai affrontare problemi di tipo mentale e qualche volta fisico o altre difficoltà da solo. È molto importante tenersi in contatto collegarsi con altri che stanno attraversando lo stesso processo. La nostra comunità è diffusa in tutto il mondo. Collegarsi con altri che stanno capendo cosa stai attraversando dà coraggio e conferma.

Dato che ci sono molte persone che scrivono chiedendo aiuto, la cosa migliore è inviare i vostri resoconti e le vostre domande al nostro forum di discussione. Leggiamo ogni post, rispondiamo quando ce n'è bisogno e ci sono molte persone che partecipano, che hanno attraversato lo stesso processo e saranno quindi capaci di aiutarti. Inoltre le tue testimonianze e domande potranno aiutare anche altre persone.

Read a report from a war veteran who suffered from PTSD.

Read a report from someone who suffered from bipolar disorder.

Read more reports and conversations in the Just One Look Forum.